skip to Main Content

Zuppa imperiale senza glutine

Condividi questa ricetta

Ed è grazie alle amicizie di facebook che è stata ispirata la zuppa imperiale come primo piatto per Natale.

Per chi, come l’amica Giulia, non ha manualità per confezionare i cappelletti per il pranzo più sontuoso dell’anno ma anche per chi, come me, a poco tempo per i preparativi.

La zuppa imperiale è un ottimo compromesso tra bontà di gusto e facilità di preparazione, e allora che dire … Buone Feste a tutti!!!

Zuppa Imperiale senza glutine

Ingredienti:

4 uova

100 gr di parmigiano grattugiato

50 gr di burro morbido a temperatura ambiente

60 gr di farina di riso senza glutine

40 gr di maizena senza glutine

odore di noce moscata

sale, pepe

brodo di carne o verdura

Io ho usato una stampo rettangolare 20×25 cm, i quadretti devono venire alti 1 cm circa.

  1. In una ciotola sbatti le uova ed aggiungi tutti gli altri ingredienti, il composto deve essere amalgamato molto bene.
  2. Versa il composto in uno stampo quadrato/rettangolare imburrato e rivestito con carta da forno.
  3. Cuoci in forno già caldo a 180°, funzione ventilata, per 30 minuti.
  4. Lascia raffreddare completamente poi taglia la pasta in piccoli quadretti.
  5. Porta ad ebollizione il brodo in una casseruola e versa i quadretti di pasta, appena il brodo riprendere il bollore, spegni e lascia riposare per 2-3 minuti.
  6. Servi la zuppa imperiale ben calda nei piatti fondi.

Zuppa Imperiale senza glutineZuppa Imperiale senza glutine

Per fare la zuppa imperiale verde aggiungi due cucchiai abbondanti di prezzemolo tritato (fresco o surgelato) all’impasto iniziale.

 

Il consiglio di Margharet: la pasta può essere cotta in forno anche con un giorno di anticipo, dal punto 1 al punto 4. Puoi mettere i quadretti di pasta nei sacchetti gelo e congelarli, al momento del bisogno caverai il tuo sacchetto dal congelatore e i quadretti li verserai ancora surgelati nel brodo bollente. Veramente molto comodo!

Zuppa Imperiale senza glutine

Condividi questa ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top