skip to Main Content

Sformatini di cavolfiore

Condividi questa ricetta

Ricetta n.387 de La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene

Un altro modo di cuocere il cavolfiore, una ricetta del nostro Pellegrino Artusi che con l’aiuto della sua Marietta, dà un tocco speciale a questo ortaggio che tanto buon odore non fa!

Ingredienti:

una palla di cavolfiore del peso di grammi 350 netta dal gambo e dalle foglie

tre decilitri di latte circa 300 grammi

tre uova

60 gr di burro

30 gr di parmigiano grattugiato

una cucchiaiata di maizena o fecola di patate senza glutine

  1. Cuoci il cavolfiore nell’acqua a mezza cottura, scolalo e taglialo a pezzetti; mettilo a soffriggere con la metà del burro, sale, e finisci di cuocerlo con un poco di latte.
  2. Con la rimanenza del burro e del latte e una cucchiaiata di maizena, prepara una besciamella e aggiungila al cavolfiore insieme alle uova sbattute con il parmigiano.
  3. Riempi gli stampini monoporzione o uno stampo ricoperto di carta da forno con l’impasto di cavolfiore.
  4. Cuoci in forno caldo a 180-200°C fino a che gli sformatini diventino belli gonfi e gratinati.

 

Tratto da L’ Artusi senza glutine, editore Il Ponte Vecchio.

Condividi questa ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top