skip to Main Content

Riso basmati al pesto di rucola

Condividi questa ricetta

Riso basmati al pesto di rucola con pomodori secchi e anacardi tostati

Sabato, gli amici che ci vengono a trovare al mare per passare una giornata insieme, sempre gli stessi e sempre tanti, in tutto siamo una squadra di sedici elementi. Ci dividiamo i compiti: io sono addetta all’insalata di riso che è il piatto forte, chi prepara la verdura, chi la frutta e chi le varie stoviglie di plastica, per non lavare i piatti dopo il pranzo.

Le dosi sono abbondanti, adatte a sedici bocche da sfamare, dopo bagni, giochi e pettegolezzi anzi è meglio chiamarle chiacchiere. Questa volta, oltre alla solita insalata di riso che mangiano i bambini, ne ho preparata un’altra un po’ particolare per noi grandi, saporita con un carattere deciso … chissà se piacerà.

Lo spero tanto, perché quando si cucina per gli amici a cui si vuole bene, di fare la bella figura non te ne importa niente ma, la cosa che mi preme di più è di farli stare bene, e a me fa stare bene cucinare per loro, qualcosa di particolare, di mio.

Viene chiamata cucino-terapia e penso proprio che sia vero, curare nei particolari il piatto che prepari e metterci quell’attenzione amorevole che poi viene trasmessa al cibo.

Secondo me, dopo quello che ho scritto, se il riso non gli dovesse piacere diranno che è buono lo stesso. Vi farò sapere!

Ingredienti:

500 gr di riso basmati

125 gr di rucola (un sacchetto)

200 gr di anacardi al naturale

abbondante olio extra vergine d’oliva

100 gr di grana grattugiato

un vasetto di pomodori secchi sott’olio circa 270 gr

sale

  1. Cuoci il riso al dente in abbondante acqua salata, secondo i tempi indicati. Di solito nella confezione ci sono due tempi di cottura, per cuocerlo al dente considera il tempo inferiore.
  2. Intanto che il riso cuoce prepara il pesto di rucola: metti nel mixer la rucola, il parmigiano, una presa di sale, abbondante olio e trita il tutto. Aggiungi due cucchiai d’acqua di cottura del riso per rendere più cremoso il pesto.
  3. Tosta gli anacardi in una padellina antiaderente per pochi instanti.
  4. Scola i pomodori secchi dal loro olio e tagliali a pezzetti.
  5. Quando è cotto scola il riso e mettilo in una terrina, versa l’olio e sgrana con una forchetta. Fai questa operazione fino a quando il riso sarà diventato freddo. Mai passare il riso sotto l’acqua fredda, questo proprio non si fa.
  6. Condisci il riso con il pesto e mescola in modo uniforme, poi aggiungi i pomodorini secchi tagliati e gli anacardi tostati. Il piatto è pronto!

Il consiglio di Margharet: per quattro persone bastano 300 gr di riso, 80 gr di rucola, 60 gr di parmigiano grattugiato, 130 gr di anacardi e la metà di un vasetto di pomodori secchi. Ovviamente i grammi degli ingredienti sono solo indicativi, regolatevi secondo i vostri gusti.

P.S. Ai nostri amici il riso è piaciuto molto.

Riso estivo per i bimbi dal sapore delicato

Ingredienti:

500 gr di riso per insalate

300 gr di prosciutto cotto a dadini senza glutine

200 gr circa di maionese senza glutine (aumentate o diminuite la quantità secondo il vostro gusto)

tre zucchine

300 gr di olive nere snocciolate

  1. Lessa il riso al dente in abbondante acqua salata, secondo i tempi indicati nella confezione.
  2. Intanto che il riso cuoce grattugia le zucchine, lavate e mondate, con la grattugia a fori grossi.
  3. Salta in padella antiaderente, senza olio, i dadini di prosciutto cotto per asciugarli dal loro liquido, per qualche minuto.
  4. Scola le olive e tagliale a metà.
  5. Quando è cotto scola il riso e mettilo in una terrina, versa l’olio e sgrana con una forchetta; fai questa operazione fino a quando il riso sarà diventato freddo.
  6. Condisci il riso con la maionese e mescola in modo uniforme, aggiungi le zucchine grattugiate, i dadini di prosciutto cotto e le olive. Il piatto è pronto!

 

Il consiglio di Margharet: per quattro persone bastano 300 gr di riso, 200 gr di prosciutto cotto, 100 gr di maionese, due zucchine, 150 gr di olive nere snocciolate. Anche per questa ricetta le dosi sono solo indicative.

Condividi questa ricetta
This Post Has One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top