skip to Main Content

Castagnole senza glutine

Condividi questa ricetta

Carnevale e i suoi dolci, quanti ricordi…

Il ricordo più bello che ho di questa festa è la cura con cui la mia mamma mi vestiva e mi truccava poi, insieme alle  mie cugine si andava a festeggiare in discoteca, aperta per l’occasione di pomeriggio.

Indovinate un po’ chi era l’ospite d’onore???

Cristina D’Avena! Sì, proprio lei. Io, le mie cugine e tutti i bambini urlavamo e non potevamo credere ai nostri occhi. Il nostro idolo in carne ed ossa, un sogno che si avverava.

A parte questo, il Carnevale non mi è mai piaciuto molto ma, in compenso le castagnole Sì, quelle mi sono sempre piaciute da morire.

Questa ricetta è di Artusi, e non poteva mancare nel mio libro. Nell’impasto, il grande maestro, mette sia l’olio di semi che il liquore ed è proprio questo abbinamento che le rende morbide senza che assorbano l’unto della cottura. A mio avviso sono ottime e le cucino non solo per questa occasione, anzi…

Ingredienti:

200 grammi di farina per pane e paste lievitate senza glutine

50 grammi di fecola di patate senza glutine

100 grammi di zucchero

2 uova

1-2 cucchiai di olio di semi

1 cucchiaio di liquore all’anice o maraschino

odore di scorza di limone grattugiata

½ bustina di lievito per dolci senza glutine

olio per friggere

alchermes e zucchero a velo senza glutine per guarnire

  1. In una ciotola mescola insieme le farine con lo zucchero, aggiungi le uova una alla volta e il resto degli ingredienti.
  2. Forma una palla e sulla spianatoia, infarinata con farina di riso senza glutine, forma dei bastoncini e tagliali a pezzetti del volume di una noce.
  3. Friggi le castagnole in padella, con olio a fuoco basso. Fai attenzione: devono cuocere dentro ma non bruciare fuori!
  4. Una volta cotte le castagnole, scolale su carta assorbente, spolverizzale di zucchero a velo e bagnale con l’alchermes.

Se non vuoi friggere le castagnole, prova a cuocerle in forno statico a 180° per 10-12 minuti.

Il consiglio di Margharet: per le castagnole ti consiglio di raddoppiare le dosi degli ingredienti. Sono troppe buone.

L’alchermes, il liquore all’anice e maraschino sono prodotti a rischio per il celiaco devono essere consentiti da prontuario o con dicitura senza glutine in etichetta.

Tratto da “L’Artusi senza glutine”

Condividi questa ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top